Restart

Il Restart del personale dipendente

Siamo davvero pronti per il Restart?
Diciamoci la verità, non siamo pronti. 

Non siamo pronti perché siamo spaventati.
Da cosa? 

Sicuramente abbiamo il timore di non riuscire ad ingranare la marcia come facevamo prima del lockdown, di non riuscire a generare profitti tali da mandare avanti l’attività e, di conseguenza, non riuscire a pagare i dipendenti.  

 

Abbiamo due scenari che rappresentano la situazione attuale dei lavoratori:

Scenario 1 : alla ripartenza, i dipendenti sono in cassa integrazione che forse probabilmente verrà rinnovata per altre nove settimane, ma comunque il decreto attuativo non è stato ancora emanato.

Scenario 2 : per cercare di uscire da questa crisi dovuta al lockdown e in mancanza di una proroga della cassa integrazione, il Governo ha messo a disposizione delle agevolazioni per incentivare gli imprenditori  ad assumere nuovo personale all’interno delle aziende. 

Dunque, in questo momento è importante capire questo concetto: nella fase di Restart noi imprenditori con le nostre aziende dovremmo cambiare un po’ l’impostazione che abbiamo avuto fino ad ora.

E’ necessario se non quasi obbligatorio adattarsi a questo cambiamento e cercare di modificare la rotta per poter ripartire al meglio.   

Un primo passo per ripartire al meglio è sicuramente usufruire delle agevolazioni che gli imprenditori hanno a disposizione  

Quali sono le agevolazioni?

Ecco le 3 agevolazioni di maggiore utilità di cui gli imprenditori possono usufruire per programmare la ripartenza:

 

  • Incentivo per gli under 35:

Riguarda tutte le assunzioni fino ai 35 anni di età, a tempo indeterminato, dove l’imprenditore paga zero contributi. La validità che prima della fase Coronavirus era di solo un anno, adesso è stata estesa a 3 anni.

 

  • Per chi ha perso il lavoro

In questo periodo ci troviamo di fronte non soltanto ad un’emergenza sanitaria ma anche ad un’emergenza  economica che porterà  anche a tanti licenziamenti da parte delle aziende. O comunque, ci troviamo di fronte a situazioni dove i contratti a tempo determinato sono arrivati al termine e non sono stati rinnovati. Per far fronte a questa disoccupazione c’è un’agevolazione (già esisteva prima del lockdown) ovvero l’apprendistato senza limiti di età. In questo modo, l’imprenditore ha la possibilità di assumere persone che usufruiscono della NASpI, ovvero un’indennità mensile di disoccupazione. Questa agevolazione permette quindi, di usufruire del regime agevolato dell’apprendistato con un’aliquota ridotta per 3 anni. L’unico requisito richiesto consiste nell’essere un percettore di NASpI. 

 

  • “Incentivo Io Lavoro”

Presente già inizio anno, permette di assumere con contratto a tempo indeterminato persone di tutte le età. Il vantaggio per l’azienda consiste nella possibilità di pagare zero contributi per il primo anno in tutte le regioni. 

 

Oltre a queste 3 agevolazioni che ti potranno certamente aiutare, vorrei darti dei consigli pratici per un Restart efficace

Consigli per il Restart

 

Voglio condividere con te 5 consigli pratici per poter ripartire con serenità:

 

  • Avvalersi di un professionista

E’ necessario essere seguiti da un consulente del lavoro che possa guidarti nelle decisioni relative al personale. 

 

  • Non fare assunzioni solo per ricevere uno sgravio contributivo!  

 

  • Fare un’analisi preventiva dei costi del personale.

Uno strumento molto potente che ti permette di verificare in modo attendibile quanto ti costerebbe assumere del personale all’interno della tua azienda sia avvalendosi delle agevolazioni che non.  Quest’analisi consiste in una stima a tre anni dei costi del personale in modo da verificare gli effettivi costi che un’azienda dovrà sostenere per quei dipendenti e stabilire di conseguenza se assumere personale dipendente ed effettivamente quante persone sarebbe opportuno assumere.  

  • Mantenere una serenità lavorativa.

Un aspetto molto importante che è possibile attuare attraverso l’utilizzo di un Regolamento aziendale. Uno strumento che permette al datore di lavoro di stilare tutte le regole che vuole far rispettare all’interno dell’azienda. Ad esempio: l’orario di apertura e di chiusura dell’ufficio, i giorni di presenza e di assenza del dipendente, come aprire e chiudere l’ufficio, quando è possibile utilizzare il cellulare, ecc.  Questo permette all’imprenditore di tutelarsi qualora il dipendente non segua le regole e, di conseguenza, di far fronte ad un eventuale ammonimento al dipendente per aver infranto il regolamento. 

 

  • Redigere un regolamento con le norme di sicurezza.

Da attuare per tutelare la salute di tutte le persone che lavorano all’interno dell’azienda. 

 

In tutto ciò, cosa possiamo fare noi di Partner D’impresa per far si che il tuo Restart sia il più veloce possibile e senza alcun problema?

Come possiamo aiutarti?

L’obiettivo di Partner d’Impresa consiste nell’incentivare e nel supportare gli imprenditori ad assumere nuovo personale facendo leva sulle agevolazioni messe a disposizione dal Governo e che, soprattutto in questo momento, possono essere utili per ripartire al meglio!

Innanzitutto ti aiutiamo ad effettuare l’analisi preventiva dei costi del personale che, come abbiamo detto prima, è un strumento molto potente ma soprattutto molto utile per l’imprenditore che in questa fase di ripresa può essere in difficoltà da un punto di vista delle risorse umane.

In secondo luogo, supportiamo l’imprenditore nella creazione e progettazione del Regolamento Aziendale che, per avere valenza, deve essere revisionato e firmato da un consulente del lavoro. 

 

Ti supportiamo anche nella redazione del regolamento con le norme di sicurezza (facendo riferimento anche al Decreto Sicurezza) che devi attuare e far rispettare all’interno della tua azienda. Sarà tua premura procurare tutto il materiale necessario a garantire un ambiente pulito e igienizzato (ricorda i guanti, le mascherine, ecc.) volti a tutelare la salute di tutte le persone che lavorano all’interno dell’azienda.  

 

N.B.: E’ nell’interesse di tutti rispettare le norme di sicurezza all’interno di ogni azienda!

 

Se vuoi saperne di più, o necessiti di un aiuto, clicca qui!

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *